f o t o g r a f i e

immagino la fotografia come un vento che solleva un velo adagiato sulle cose.

il velo si alza sollevato dall’aria e mostra, rivela le cose che poco prima erano nascoste.

questo può durare un attimo, pochi minuti, qualche ora se sei fortunato.

poi tutto tornerà sotto il velo.

ma se senti arrivare quel vento e sai usare una macchina fotografica allora, forse, potrai toccare la tua anima.

incontri sfuggenti, 1983 (urbino) ©
incontri sfuggenti, 1983 (urbino) © aristide salvalai

 

incontri sfuggenti, 1985 (paris) ©incontri sfuggenti, 1985 (paris) © aristide salvalai

 

incontri sfuggenti, 1985 (bretagna) ©
incontri sfuggenti, 1985 (bretagna) © aristide salvalai

 

incontri sfuggenti, 1987 (senigallia) ©incontri sfuggenti, 1987 (senigallia) © aristide salvalai

 

 

 

 

 

 

 

grayscale

regola il tuo monitor in modo che siano visibili tutti i salti tonali